Office for the Equal Treatment of EU Workers

FAQ Pensione

Di norma, se siete lavoratori dipendenti avete l'obbligo di versare i contributi per la pensione obbligatoria (gesetzliche Rentenversicherung), che include diverse prestazioni.

  • La pensione rappresenta la copertura finanziaria durante la vecchiaia, quando non si percepisce più una retribuzione da lavoro. Per avere diritto a una pensione di vecchiaia è necessario aver raggiunto una determinata età e aver maturato una determinata quantità di periodi di versamento dei contributi pensionistici obbligatori.
  • L'assicurazione pensionistica vi copre anche qualora, nel corso della vostra vita lavorativa, dovesse subentrare un'invalidità ordinaria, cioè nel caso in cui doveste perdere, in parte o del tutto, la vostra capacità lavorativa a causa di una malattia o di invalidità. In questo caso, vi vengono erogate prestazioni di riabilitazione per recuperare la vostra capacità lavorativa oppure una pensione di invalidità ordinaria, qualora, per motivi di salute, ci si trovi nell'assoluta o parziale impossibilità di svolgere qualsiasi attività lavorativa.
  • Inoltre, l'assicurazione pensionistica offre anche una pensione di reversibilità completa. Questa pensione viene erogata ai "superstiti” (vedove, vedovi e figli orfani) di soggetti assicurati deceduti.

Fino all'anno di nascita 1946, per determinare la pensione ordinaria di vecchiaia si fa riferimento al 65° anno d'età. Per gli anni di nascita successivi, il limite d'età per la pensione ordinaria di vecchiaia aumenta progressivamente fino al 67° anno d'età. A partire dal 2029, verrà applicato questo limite d'età a tutti coloro che sono nati dopo il 1964. Tuttavia, l'assicurazione pensionistica obbligatoria presenta anche altri tipi di pensioni di vecchiaia per cui è prevista un'età pensionabile anticipata, nel rispetto di determinate condizioni, quali per esempio un'invalidità grave e/o il versamento di lungo periodo dei contributi per l'assicurazione pensionistica obbligatoria.

Uno dei principi dell'assicurazione pensionistica prevede che più contributi si pagano e maggiore è il valore dei contributi e la durata del periodo contributivo, maggiore sarà il valore della pensione percepita successivamente. Oltre ai periodi contributivi equivalenti ai periodi di lavoro, possono essere presi in considerazione anche i periodi di educazione dei figli o di assistenza di familiari. Inoltre, vengono presi in considerazione dei "periodi senza contributi" per determinati eventi (per esempio periodi di frequenza scolastica).

Per poter soddisfare i requisiti necessari per il pensionamento, vengono anche considerati i periodi di assicurazione maturati in altri Paesi dell'UE, in Islanda, Liechtenstein, Norvegia o Svizzera. Tuttavia, non appena avete raggiunto l'età pensionabile, ciascuno di questi Paesi eroga una pensione separata.

Attenzione: considerate che la pensione obbligatoria è inferiore alla retribuzione percepita durante gli anni di lavoro. Vi consigliamo di integrare la pensione obbligatoria con una pensione aziendale e/o privata, così da mantenere lo stesso standard di vita, anche durante la vecchiaia.