Office for the Equal Treatment of EU Workers

Disoccupazione

Se, in qualità di cittadini dell'UE, avete lavorato per l'ultima volta in Germania con l'assicurazione obbligatoria e perdete il lavoro, potreste avere diritto all'indennità di disoccupazione. L’indennità di disoccupazione ha lo scopo di fornire la sicurezza sociale ai lavoratori che perdono il lavoro. 

In linea di principio vale: se diventate disoccupati, dovete rivolgervi all’agenzia per il lavoro del Paese dove avete lavorato per ultimo.

Attenzione: se lavorate in un altro Paese rispetto a quello dove vivete (per es. come lavoratori frontalieri), ci sono delle norme specifiche.

Il vostro diritto all'indennità di disoccupazione è soggetto alle stesse condizioni previste per i cittadini del Paese in cui avete lavorato l'ultima volta. I periodi di lavoro e di assicurazione completati in altri Paesi saranno presi in considerazione nell'elaborazione della vostra richiesta.

Chi ha lavorato per l'ultima volta in Germania e diventa disoccupato non viene lasciato solo ma, a determinate condizioni, riceve sostegno dallo Stato. Non riceverete solamente un sostegno finanziario. Avrete anche la possibilità di utilizzare i servizi dell’Agenzia federale per il Lavoro. Le agenzie per il lavoro ed i centri per l’impiego hanno a disposizione un'ampia gamma di strumenti di finanziamento (per es. formazioni e perfezionamenti professionali), che sono ancorati nei Codici di sicurezza sociale II e III.

1. Indennità di disoccupazione

Se l’ultima volta avete lavorato in Germania, a determinate condizioni avete diritto all’indennità di disoccupazione. Un presupposto è che durante un determinato periodo avete lavorato. Solitamente negli ultimi 30 mesi dovete aver lavorato almeno 12 mesi ed essere soggetti ai contributi previdenziali. Se siete stati occupati prevalentemente per rapporti di lavoro brevi, i quali già dall’inizio erano limitati a non più di 14 settimane, possono essere sufficienti anche 6 mesi di lavoro.

Suggerimento: possono essere presi in considerazione anche i periodi di lavoro in altri paesi dell'UE. Questi possono essere documentati tramite il modulo PD U1. Informazioni a tal riguardo sono disponibili sulla scheda informativa per indennità di disoccupazione ed occupazione all’estero dell’Agenzia federale per il Lavoro.

Se siete diventati disoccupati o se vi è stato notificato che prossimamente perderete il vostro posto di lavoro o di formazione, siete obbligati a registrarvi all’Agenzia per il Lavoro competente come persona in cerca di lavoro.

Attenzione: avete l’obbligo di registrarvi personalmente come persona in cerca di lavoro al massimo entro 3 mesi da quando avete finito di lavorare presso l’Agenzia per il Lavoro competente. Se la comunicazione di cessazione del rapporto di lavoro vi verrà fornita con meno di 3 mesi in anticipo, siete obbligati a registrarvi personalmente entro 3 giorni presso l’Agenzia per il Lavoro competente. Per rispettare questa scadenza, potete però anche registrarvi telefonicamente (numero di telefono verde: 0800 4 5555 000) oppure online come persona in cerca di lavoro. L’appuntamento personale può avvenire in un secondo momento. In caso di mancato rispetto della scadenza, si rischia un periodo di blocco durante il quale non si riceve alcuna prestazione ai sensi del SGB III (indennità di disoccupazione I).

Ulteriori informazioni sull’indennità di disoccupazione sono disponibili sulla scheda informativa per disoccupati dell’Agenzia federale per il Lavoro.

Avete la possibilità di portare la vostra indennità di disoccupazione da 3 fino a 6 mesi in un altro Paese dell’UE per trovare nel frattempo lì un lavoro. Questo significa che potete portare la vostra indennità di disoccupazione di un altro Paese dell’UE per trovare lavoro in Germania. E viceversa potete portare la vostra indennità di disoccupazione tedesca in un altro Paese dell’UE. Ulteriori informazioni a tal riguardo sono disponibili sulla scheda informativa per indennità di disoccupazione ed occupazione all’estero dell’Agenzia federale per il Lavoro.

Attenzione: se desiderate portare i vostri servizi di disoccupazione in un altro Paese, dovete prima rivolgervi alla vostra Agenzia per il lavoro e soddisfare determinate condizioni. In caso contrario potete perdere i vostri diritti ai servizi.

2. Assistenza di base

L’assistenza di base vi fornisce i mezzi finanziari minimi necessari per vivere.

Le persone che sono in grado di lavorare che sono alla ricerca di un lavoro e che non hanno diritto all'indennità di disoccupazione o hanno un reddito troppo basso o ricevono l'indennità di disoccupazione II ai sensi del Codice di sicurezza sociale (SGB II), il cosiddetto "Hartz IV".

Le persone che non sono in grado di lavorare, per esempio a causa di malattia o dell'età pensionabile, e quindi non possono lavorare, ricevono un sostegno ai sensi del dodicesimo Codice di sicurezza sociale (SGB XII).

Attenzione: I cittadini dell’UE che vogliono usufruire di queste prestazioni sociali sono sottoposti a regolamenti speciali.
Si possono ricevere prestazioni ai sensi del dodicesimo Codice di sicurezza sociale (SGB II) se
si lavora in Germania , ma non si guadagna a sufficienza per coprire il proprio sostentamento oppure
se si ha lavorato per più di 1 anno e si è diventati disoccupati involontariamente. Se si ha lavorato per meno di 1 anno, le prestazioni sono limitate a 6 mesi.

Chi vive solo oppure i genitori monoparentali aventi diritto alle ricevono attualmente € 446 al mese. Inoltre vengono assunti costi adeguati per alloggio e riscaldamento. A tal scopo viene preso in considerazione il vostro reddito.

Se soggiornate esclusivamente per cercare lavoro in Germania e non avete lavorato qui per un periodo sufficientemente lungo, riceverete le prestazioni secondo le norme SGB II (assistenza di base) e SGB XII (assegno sociale) solo dopo un soggiorno legale di 5 anni in Germania.

Se non avete diritto all'assegno sociale, ma avete bisogno di aiuto, potete ricevere le prestazioni secondo il SGB XII per l'alimentazione, l'igiene personale e la salute, nonché per l'alloggio e i pasti fino alla vostra partenza o per massimo di 1 mese entro due anni. (prestazioni ponte). Queste prestazioni possono essere concesse in casi singoli per difficoltà particolari (per es. impossibilità di viaggiare) per oltre 1 mese.

Attenzione: non è necessario avere la volontà di lasciare il Paese per ricevere le prestazioni ponte! Quindi tale volontà di lasciare il Paese non deve essere documentata.

Informazioni dettagliate sono disponibili nella scheda informativa indennità di disoccupazione II/reddito di inclusione – assistenza di base per persone in cerca di lavoro SGB II dell’Agenzia federale per il Lavoro. Consigliamo anche di utilizzare il catalogo di domande e risposte del Ministero federale del Lavoro e degli Affari Sociali.

Suggerimento: se avete diritto alle prestazioni sociali in Germania, ciò vale anche per i vostri familiari che vivono in Germania.

FAQ Disoccupazione

Se avete perso il vostro lavoro in Germania, non siete abbandonati a voi stessi, ma potete ricevere sostegno da parte dello Stato, nel rispetto di determinati requisiti. Non ricevete solo un sostegno economico, ma avete anche la possibilità di sfruttare i servizi offerti dall'Agenzia federale per il Lavoro (Bundesagentur für Arbeit) in merito alla ricerca di lavoro. Le Agenzie per il Lavoro (Arbeitsagentur) e i Centri per l'Impiego (Jobcenter) hanno a disposizione una serie di strumenti di sostegno, per es. corsi di formazione e aggiornamento professionale, contenuti nei Codici di sicurezza sociale II e III.

Presso l'Agenzia federale per il Lavoro, oltre alla ricerca di un posto di lavoro o di formazione, a voi e ai vostri familiari vengono offerti servizi di consulenza e di supporto (contributi) nei seguenti ambiti:

  • consulenza professionale,
  • formazione professionale,
  • aggiornamento professionale, anche per occupati,
  • inserimento professionale di persone disabili.

Durante il lungo processo di ricerca di un nuovo posto di lavoro avete anche diritto a ricevere dei contributi per:

  • spese per eventuali corsi di aggiornamento professionale,
  • spese di viaggio per recarsi ai colloqui di lavoro o per i documenti necessari alla candidatura,
  • corsi su come candidarsi per un posto di lavoro,
  • corsi di lingua.

Per maggiori dettagli sulle singole prestazioni e servizi potete consultare il sito Internet dell'Agenzia federale per il Lavoro (Bundesagentur für Arbeit).

  • Per trasferire le prestazioni di disoccupazione in un altro Paese è necessario che presentiate la domanda presso l'Agenzia per il Lavoro del Paese in cui percepite l'indennità di disoccupazione.
  • Di solito è necessario che siate registrati come disoccupati da almeno 4 settimane, prima di avere diritto al trasferimento delle prestazioni in un altro Paese.
  • A questo punto ricevete dall'ente presso cui siete registrati come disoccupati il modello PD U2 che vi consente di percepire l'indennità di disoccupazione anche da un altro Paese.
  • Entro 7 giorni dalla vostra partenza, avete l'obbligo di registrare lo stato di disoccupazione, tramite il modello PD U2, presso l'Agenzia per il Lavoro del Paese in cui cercate lavoro.
  • A partire dal giorno della vostra partenza, avete il diritto all'indennità di disoccupazione per 3 mesi, che possono essere prolungati fino a un periodo massimo di 6 mesi.
  • Se non trovate un lavoro entro il termine di questo periodo, dovete tornare nel Paese dal quale percepite l'indennità di disoccupazione. Se tornate dopo il termine di questo periodo, in alcuni Paesi dell'UE (non in Germania) rischiate di perdere qualsiasi diritto a ricevere l'indennità di disoccupazione.

Attenzione: è molto importante che rispettiate queste condizioni, altrimenti rischiate di perdere i vostri diritti alle prestazioni di disoccupazione. Molti disoccupati perdono il loro diritto all'indennità di disoccupazione proprio perché non sono a conoscenza di tali condizioni. Per esempio: se abbandonate il Paese in cui avete svolto l'ultimo lavoro, senza prima registrarvi come disoccupati presso l'Agenzia per il Lavoro di quel Paese; se vi registrate oltre il termine previsto presso l'Agenzia per il Lavoro del Paese in cui cercate lavoro oppure se rientrate nel Paese che avete lasciato dopo il termine del periodo in cui avete diritto all'indennità di disoccupazione. Per questo motivo è strettamente necessario contattare l'Agenzia per il Lavoro del Paese in cui percepite l'indennità di disoccupazione al fine di ottenere maggiori informazioni sui vostri diritti e doveri.

Se avete perso o state per perdere il vostro posto di lavoro o di formazione professionale, siete obbligati a registrarvi come candidati in cerca di lavoro presso l'Agenzia per il Lavoro competente.

Attenzione: è importante che vi registriate di persona presso l'Agenzia per il Lavoro competente come candidati in cerca di lavoro, al massimo 3 mesi prima del termine del vostro rapporto di lavoro. Nel caso in cui vi venga comunicato il termine del rapporto di lavoro con un preavviso inferiore a 3 mesi, siete tenuti a registrarvi di persona entro 3 giorni presso l'Agenzia per il Lavoro competente. Per garantire il rispetto di questo termine, potete anche registrarvi telefonicamente (chiamando il numero gratuito 0800 4 5555 000) oppure online (pagina non disponibile in italiano) come candidati in cerca di lavoro. Potete fissare un appuntamento anche per un momento successivo. Se non rispettate il termine previsto, rischiate un periodo di sospensione delle prestazioni di disoccupazione, ai sensi del Codice di sicurezza sociale SGB III (indennità di disoccupazione I, Arbeitslosengeld I).

Non appena vi siete registrati come candidati in cerca di lavoro, l'Agenzia per il Lavoro competente potrà fornirvi da subito il suo supporto nella ricerca di un nuovo posto di lavoro o di formazione professionale. Se necessario, l'Agenzia per il Lavoro agisce da intermediario per la ricerca di lavoro in un altro Paese con i colleghi specializzati nei servizi internazionali per l'impiego presso la rete di servizi pubblici per l’impiego European Employment Services (EURES) e/o con l'Agenzia centrale di intermediazione per lavoratori specializzati e stranieri (Zentrale Auslands- und Fachvermittlung - ZAV).